QUELLO CHE NON FECERO I TERREMOTI…

 "Quod non fecerunt terrae tremores,- scrive Andrea Czortek nella lettera inviata agli amministratori di Sansepolcro- fecerunt impoliti administratores!" (ovvero quello che non fecero i terremoti riuscirono a fare gli amministratori incapaci) Il giovane storico, ben noto a Sansepolcro ed attuale Direttore responsabile di Pagine Altotiberine la "Rivista" dell’Associazione Storica dell’Alta Valle del Tevere, nella lettera di quattro pagine denuncia la grave insensibilità degli amministratori che non hanno affatto sentito gli Storici in merito a una cosi importante decisione ma che hanno messo la Città di fronte al fatto compiuto. Lo Czortek parla di "svendita di parte del patrimonio pubblico", di "atto di una gravità pari all’abbattimento del monastero di San Bartolomeo per edificare il Collegio" e di "scelta che andrà a impoverire il patrimonio pubblico"; in maniera elegante, paragona gli attuali amministratori a quelli degli anni ’30 del secolo scorso il cui "livello culturale medio e la sensibilità storico-artistica erano assai più bassi degli attuali": "Qualora l’intervento proposto sul complesso di Santa Chiara dovesse essere attuato- scrive Czortek- la città farebbe un salto indietro di settanta anni!". Un altro grido di allarme si aggiunge sulla controversa vicenda di Santa Chiara; il  Sindaco Alessio Ugolini ed i tecnici responsabili dei progetti relativi al "Contratto di Quartiere", che rivoluzionerà il quartiere di Porta Romana, sono ancora una volta colpiti pesantemente! Sono crescenti, infatti, le voci che si aggiungono a quelli che dicono che il Progetto, in alcune parti, finirà per danneggiare la Città. Czortek si pone domande e da anche risposte sulla collocazione alternativa degli appartamenti, sull’utilizzo migliore dell’Ex Convento e spiega pure brillantemente e ricorda che il finanziamento di 10 milioni di euro, aggiudicato con la vittoria del bando del Ministero delle Infrastrutture, "non impone di certo la svendita di parte del patrimonio pubblico, o l’utilizzazione di edifici di notevole interesse architettonico e storico in maniera non consona alle loro caratteristiche e potenzialità". E il Sindaco Ugolini, in varie circostanze, domanda ancora ai cittadini di proporre soluzioni alternative di produrre idee migliori al progetto a cui sembra, ormai, non credere pienamente nemmeno lui! Come a dire se siete più bravi..venite voi a fare gli amministratori! Forse varrebbe la pena di prenderlo in parola! Nel numero 17 de "Il Chiocco" il Primo Cittadino si domanda in merito al Progetto di Quartiere: "Vi è venuta un’idea migliore?". Con cultura di fine Storico ed entusiasmo di cittadino responsabile, legato alla sua città, Andrea Czortek spiega un’idea migliore che, ultimamente, "va per la maggiore".  "In un’antica civiltà, ignoranza non significa essere ingenui: significa, al contrario, essere corrotti; perché l’ignoranza non essendo mai totale (e in questo caso si sarebbe incapaci di parlare e di leggere), ignorante è colui che si trova fra le mani un materiale di cui non conosce la vecchiezza." sono, queste, parole del narratore di vena satirica Vitaliano Brancati (1907-1954) tratte da "Lettere al direttore" che non sappiamo se adatte al ‘caso nostro’; lasciamo il giudizio al lettore!
Michele Foni

Annunci

One thought on “QUELLO CHE NON FECERO I TERREMOTI…

  1. Scusate se mi insinuo in un post che parla di tuttaltre cose, c’è una cosa che videvo dire. Dopo 5 anni di Governo è giunto il momento di rilanciare l’azione politica del Centro-Destra italiano. Il Governo ha fatto alcuni errori ed è giusto ammetterlo, ma è stato il primo Governo ad aver avuto il coraggio delle Riforme e delle Innovazioni. Chi l’ha preceduto non ha mai avuto questo coraggio e, si sa, chi non fa nulla di certo non sbaglia (ma nemmeno serve l’Italia!). Nell’attacco a tre punte della CdL noi scegliamo Gianfranco FINI come centravanti. Fini2006.splinder.com si propone di essere l’aggregatore di tutti i blog della Destra italiana che sostengono una leadership nuova per la CdL e per un’Italia migliore. Se condividi questo mio desiderio partecipa al blog, posta i tuoi articoli e fai qualcosa di buono per l’Italia. Il Centro-Destra ha il dovere morale di vincere le Elezioni, l’attacco a tre punte può essere l’arma vincente. Abbiamo la grande opportunità di continuare un cammino riformista importante e possiamo farlo anche senza Berlusconi. Insieme si può!
    Vittorio Tucci per Fini Presidente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...