LA DUE MARI NON E' PiU' UN MIRAGGIO

  Finalmente si vede la luce dopo un lungo tunnel, decisamente troppo lungo. E’ stato trovato finalmente un accordo per la E78, l’ormai leggendaria Due Mari che ci eravamo quasi rassegnati a non vedere fino alla maggiore età dei nostri nipoti (visto che chi scrive ha 25 anni si suppone che ne debba passare di tempo…).
  Il Presidente della Provincia di Arezzo Vincenzo Ceccarelli ha accolto le richieste degli industriali della Valtiberina lanciando una proposta che ha subito accolto l’apprezzamento di tutti. Secondo la sua proposta una Commissione dovrà decidere il tracciato definitivo del tratto Altotiberino della E78 basandosi sul criterio discriminante unico dell’impatto ambientale. Sarà dunque individuato un nuovo tracciato (ne esistono già 8, ma nessuno che soddisfi tutte le parti in causa) che avrà però una profonda differenza rispetto agli altri: Tale tracciato, una volta deciso, non sarà più soggetto a nessuna modifica né da parte dei Comuni né da altri Enti.
  Un grande risultato dunque, figlio di una mentalità pragmatica, concreta e senza fronzoli che i politici dovrebbero imparare e tenere bene a mente in ogni occasione.
  Un grande risultato figlio anche di un nuovo tipo di approcciarsi alle problematiche locali che, ancora una volta, gli industriali hanno capito prima dei politici: il metodo dell’interregionalità. Alcuni mesi or sono le Associazioni degli Industriali della Valtiberina Toscana e di quella Umbra si sono unite ed hanno iniziato un’opera paziente e puntuale di collaborazione con le varie Amministrazioni alla ricerca di soluzioni concrete tali da garantire un rilancio effettivo della Valle. E’ evidente che il tema delle infrastrutture fosse il primo punto da affrontare ed ecco subito arrivare un grande risultato.
  Quando la nostra Valle è stata divisa, è la Storia ad insegnarcelo, è sempre stata preda delle angherie dei territori vicini. Oggi la Valtiberina Toscana è l’ultima ruota del carro della Provincia di Arezzo (l’abbiamo visto fin troppo bene sulle questioni della Sanità, non solo sul caso eclatante del Punto Nascita), ma l’Alto Tevere Umbro non se la cava meglio nei confronti di Perugia.
  Come già feci qualche mese fa voglio dunque esortare TUTTI i politici della Valtiberina (badate bene, scrivo solo Valtiberina senza distinzioni tra quella toscana e quella umbra) ad una collaborazione più stretta e concreta, affinché la nostra terra recuperi peso politico ad Arezzo come a Perugia e affinché si possa davvero far ripartire i motori della crescita economica. Non lasciamo cadere nel vuoto la lezione data dalle Associazioni degli Industriali.
  L’occasione è persino troppo evidente. Poche settimane fa il Consiglio Regionale dell’Umbria ha approvato un emendamento del Consigliere tifernate Oliviero Dottorini (Verdi e Civici) in cui si chiede esplicitamente di approntare in tempi rapidi uno studio di fattibilità per lo sfondamento a Nord, verso Rimini per intendersi, della Ferrovia Centrale Umbra. E’ giunto il momento che TUTTI i politici della Valtiberina Toscana uniscano i propri sforzi a quelli dei colleghi Umbri verso l’obiettivo fondamentale della realizzazione di questa importante infrastruttura.
  E’ giunto il momento di una Politica seria, pragmatica, aperta alla gente e libera dai pregiudizi delle appartenenze partitiche, spesso paraventi utili a chi vuole nascondere le proprie incapacità. E’ il momento di una Politica seria, pulita, condivisa e interregionale. Questa è la strada che ci sentiamo di seguire, questa è la strada che ha tracciato nel suo documento di qualche giorno fa Franco Polcri ed è con questo spirito di servizio, fuori da ogni logica della “vecchia” Politica, che continueremo a lavorare.
Mirco Giubilei, Viva Sansepolcro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...