COMUNICATO SULLA SICUREZZA

E’ doveroso ricordare e mettere a conoscenza tutti i cittadini della vallata e richiamarli alle loro responsabilità, in seguito ai fatti incresciosi verificatisi presso la piscina privata di proprietà Pincardini, a Sansepolcro. Il racconto da parte di numerosissimi testimoni, oltre che dei proprietari vittime, è il fatto che oltre 1500 giovani, maschi e femmine, sia del posto che originari da fuori, hanno approfittato dei festeggiamenti per dirigersi verso la piscina privata, invitando la collettività ad una festa organizzata, di pura invenzione da parte dei malintenzionati, che ha comportato danni ingentissimi all’intero locale; il ferimento di 3 poliziotti e di altre persone; il lancio di pietre portate dall’esterno; la distruzione di circa 15 tavoli, di oltre 20 sedie, di 2 docce e di 2 lampioni; il danneggiamento di 2 vetture; il tentativo di rapina e scasso del bar interno; insulti violenti nei confronti dei proprietari e delle forze dell’ordine, le quali, svantaggiate dal garantismo delle schifose leggi italiane, e in netta inferiorità, hanno dovuto soccombere davanti alla folla di delinquenti e di pecore che li emulavano; lo scardinamento del cancello d’ingresso; collutazioni varie; imbrattamento dell’area.

Non per essere polemici, ma quanto è avvenuto è, con tutto il buon senso di un cittadino civile, un episodio da condannare, per il fatto che, in quell’area, ha trasformato un momento di allegria e di divertimento collettivo, in una situazione di sballo, di vandalismo, di violenza, di squallore e di trasgressione della legge. 

L’appello che rivolgiamo è di non essere tolleranti in tali situazioni e di agire con tempestività e decisione. A tornare ad essere buoni si è sempre in tempo. MB

Annunci

2 thoughts on “COMUNICATO SULLA SICUREZZA

  1. occorre ricordare purtroppo che nel clima generale di festa si sono verificati alcuni eccessi inaccettabili e vergognosi che nulla hanno a che vedere né con la gioia legittima di ognuno né tanto meno con quel senso di italianità che con grande forza in questi giorni tutti noi proviamo. E’ dunque accaduto che ancora una volta dei vandali, che nulla hanno a che vedere con i colori del tricolore che hanno sbandierato a pretesto per compiere atti indegni, hanno devastato alcune suppellettili e arredi pubblici in varie parti della Città.
    L’episodio più grave è però avvenuto alle Piscine Pincardini dove alcuni esagitati hanno scagliato la propria ansia di distruzione contro gli arredi dell’impianto e contro due poliziotti giunti sul luogo su segnalazione degli atti di vandalismo che si stavano compiendo. Entrambi sono finiti al Pronto Soccorso dell’Ospedale biturgense colpiti da bottiglie e sanpietrini che alcuni pseudo-tifosi, oseremmo dire pseudo-italiani, si erano portati dietro con evidente e inquietante premeditazione.
    Esprimiamo dunque la massima solidarietà alle Forze dell’Ordine tutte per l’opera spesso difficile che sono chiamati a svolgere e lanciamo la più netta condanna verso coloro che si sono macchiati di tali atti sconsiderati mescolandosi a una folla immensa di giovani che volevano solo festeggiare un grande trionfo nazionale.
    (dal Difensore Civico del 10 Luglio 2006)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...