BEIRUT NON E' "SOLO" IN LIBANO

Non è certo per indifferenza che non ho scritto ancora nulla sulla terrificante vicenda del conflitto Israelo-Libanese. L’unica certezza che al momento ho è che in un conflitto, sarò pure lapalissiano, non c’è un buono e un cattivo, ognuno ha colpe gravi. Non voglio dunque prestare la mia penna al gioco di chi in questi giorni si sta dividendo tra simpatizzanti del Libano e simpatizzanti di Israele.
Questi non sono i Mondiali…è la Guerra.

Intanto oggi l’aviazione israeliana ha centrato per errore un edificio residenziale causando la morte di circa 60 persone, più della metà bambini. A quanto pare nelle vicinanze dell’edificio gli Hezbollah avevano collocato una rampa per il lancio dei missili che stanno colpendo da settimane lo stato ebraico. Tragico errore o bambini usati come scudi umani? In entrambi i casi orrore indescrivibile.

Sono abbastanza giovane per sognare e dunque sperare nella Pace, ma ho anche già visto molte vicende simili per capire che se chi ha in mano i fili ha scelto la strada della Guerra niente e nessuno potrà far fare loro marcia indietro. In queste ore, dopo i proclami di Zawahiri, dopo il fallimento della Conferenza di Roma (inutile accordarsi quando mancano al tavolo delle trattative la Siria e l’Iran di Ahmadinejad) il rischio più grave è quello di un allargamento del conflitto a tutta l’area mediorientale. Beirut insomma non è più "solo" in Libano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...