LE INTER-CETTAZIONI

Va bene, diciamo che è semplicistico. Diciamo che Bankopoli aveva da far fuori Antonio Fazio e le intercettazioni lo hanno fatto fuori. Diciamo che c’era da spaventare Piero Fassino (e ancor più Massimo D’Alema) e spuntarono fuori i brogliacci delle chiacchierate con Consorte. Diciamo che c’era da salvare il patto di sindacato del Corriere della Sera e toccò a Ricucci, Gnutti e compagnia vedere spiattellate le conversazioni sui giornali. Diciamo che c’è lo strano suicidio di Adamo Bove, che è tra l’altro quello che ha messo sotto controllo Luciano Moggi, la Gea e arbitri e guardalinee nemici perché c’era da far vincere lo scudetto all’Inter e in qualche modo ci sono riusciti (i documenti dai progressivi 112 al 119 hanno tutte le telefonate della Juventus di Luciano Moggi, la Gea ma anche del guardalinee Enrico Ceniccola, finito nell’inchiesta di Napoli per la partita Lecce-Juve 0-1). Diciamo che Guido Rossi prima era commissario Telecom, poi consulente di chi voleva sbarrare la strada all’opa su Antonveneta di Fiorani e soci, poi commissario di Federcalcio, ora di nuovo presidente Telecom e nel frattempo s’era preso la briga di mandare l’avvertimento trasversale a Massino D’Alema ("la merchant bank in cui non si parla inglese", do you remember?).
E’ semplicistico, noi siamo dei sempliciotti, facciamo comunicazione da barbari, da blogger: ma due più due non fa sempre quattro? E questi hanno il coraggio di chiedere "aiuto" ai giornalisti che hanno fatto spiare? A dirsi "parte lesa"? Ad andare in giro per i campi d’Italia con lo scudetto sul petto, chiamandolo "lo scudetto dell’onestà"? A dichiarare, come ha fatto ieri Moratti preso con le dita nella marmellata, da ricco bauscia stizzito che l’arbitro "De Santis era davvero da pedinare"?
E dicono tutte queste cose senza un pizzico di vergogna? Cos’hanno al posto della faccia, un culo d’amianto? (dal blog di Mario Adinolfi)

Annunci

One thought on “LE INTER-CETTAZIONI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...