CASINI O CASINO

Un bravo giornalista sa sempre dare una chiave di lettura dei fatti obiettiva e riesce spesso anche a prevedere gli eventi futuri. L’esperienza fornisce gli strumenti per capire quale verso prenderanno certi eventi.

Capire il futuro della Politica, specialmente in un paese privo ormai di grandi personaggi come l’Italia, diventa poi anche più semplice.

Quella a fianco è una prima pagina di Libero, il giornale di Vittorio Feltri, risalente a più di un anno fa.

Già allora si parlava di Partito Unico, ritorno al proporzionale, ma soprattutto si prevedeva la “ribellione” di Casini.

Il titolo “O Casini o casino” era già tutto un programma!

Ecco dunque che oggi, come scrive anche l’acuto lettore del Ghiozzo che si firma “Markino” (clicca QUI per leggere il suo articolo), si profila uno scenario politico nuovo, in cui tutto dovrà passare per i post o neo-democristiani.

Insomma in questa Italia diventa facilissimo prevedere il futuro…un futuro che assomiglia tanto ad un passato che speravamo di poter dimenticare. Solo su un punto dissento dal lettore del Ghiozzo: io non mi tapperò mai il naso, né tanto meno morirò democristiano!

Annunci

8 thoughts on “CASINI O CASINO

  1. Pessimo pezzo? Mah…abbiamo semplicemente idee diverse, non esistono idee migliori di altre, almeno finché la storia non dice chi ha ragione! Non pretendo di avere ragione e anzi, visto l’andazzo spero davvero di avere torto! Ma non mi illudo…
    Ciao GEB, firmati che tanto ti riconosco ;) A presto!

  2. Naturalmente Mirco non mi voglio nascondere, ero certo che uscisse fuori il mio nick o qualche diavolo del genere.
    Il fatto è che capisco cosa non ti piace ma non comprendo cosa di aggrada, tutto qui…

  3. Giusto, serve la proposta oltre alla critica, sennò la critica diventa sterile. Quello che sogno è un sistema politico dominato da grandi persone anziché da stantie segreterie di partito, un sistema in cui i valori siano veramente sentiti e non soltanto “bandiere” da sventolare. Vorrei partiti che parlassero di cose serie, di energia, di comunicazioni, di infrastrutture e non di coppie di fatto o leggi elettorali. Il mio disagio nasce dal fatto che nessun partito italiano fa questo e la mia critica risulta forse generalizzata.
    Magari ne fondo io uno nuovo, tanto ormai in Italia se non fondi un partito non sei nessuno…

  4. Vedi Mirco proprio quello che non capisco è che tu dici di sognare un sistema politica dominato da persone di qualità eccelse. Attenzione, questo è il mito manageriale che non credo stia facendo particolarmente bene al paese, i Partiti sono culla di confronto (quando si vogliono far funzionare), ma sono comunque, anche nel male una palestra…Forza Italia con il mito personalistico è venuta avanti.
    Prova a leggerti “I partiti Politici” di Donatella della Porta…non è scenza infusa, ma forse ne trarrai interesse…un abbraccio
    Gianluca

  5. Che il “modello-Forza Italia” sia sbagliato non ci piove. Figure manageriali? Beh, in Italia viene considerato un manager capace Tronchetti Provera…per carità! Il problema è che mancano sia persone credibili che programmi…ormai si fa la politica con gli slogan!

    Ma la cosa davvero clamorosa è che in questo momento c’è Pecoraio Scanio a la7 e…dice cose sensate! Ma com’è possibile? Vedi che è vero che la Tv travisa la realtà?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...