QUANDO LA VOLPE CAMBIA IL PELO MA NON IL VIZIO

Siamo anche questa volta giunti al termine dell’anno; una anno proficuo per quanto concerne la conduzione amministrativa di Sansepolcro relativamente al defenestramento della vecchia guardia del Centro-Sinistra quasi da sempre avvinghiata alle “poltrone” del comando, ad eccezione del Centro una volta sotto il nome di DC, politicamente opposta alla Sinistra e di conseguenza fuori dei giochi politici cittadini.

Ora si dichiarano ex-PCI, ex-DC, ex-PSI  e si autoqualificano come“novelli riformisti”, ma di riformismo hanno ben poco, tanto da non capirci più niente..

Peggio della Torre di Babele !

Attenzione però, il comportamento è lo stesso: solo e sempre, purchè sia  il contrario della maggioranza;  evidentemente davanti alla parola “riformismo” hanno messo un “non” (invisibile) che omettono di pronunciare quando debbono qualificarsi, insomma il vecchio PCI camuffato con l’aggiunta di transfughi d’altre formazioni.

Nell’ultimo consiglio comunale tenutosi al Palazzo delle Laudi in Sansepolcro il giorno 22 dicembre 2006 cosa hanno fatto i sedicenti “riformisti” ?  Si sono dimenticati che la  democrazia è un sistema di governo difficile, che ha bisogno della partecipazione di tutti nelle sue decisioni e nella sua vita.

Infatti, quando si è giunti a discutere del punto 8 all’o.d.g. (la mozione presentata dal consigliere Bivignani riguardante la sentenza della Corte d’Appello del Tribunale di Perugia ed esattamente la n.208/2006, non appellata dal soccombente e divenuta esecutiva ) si sono alzati per non partecipare alla votazione.

Amici “riformisti” avete fatto “flop” perché a questo punto un uomo della “vera” sinistra, con la “U” maiuscola in fatto d’onestà politica (e non è la prima volta) non ha abbandonato l’aula, ma ha votato con la maggioranza al fine di giungere alla “verità”, legittimando (cosa non fatta da voi) la democrazia e la sacralità delle istituzioni che il cittadino deve vedere come capisaldi da non intaccare.

Non sta a noi entrare nei particolari politici o legali del punto discusso all’o.d.g. , cerchiamo solamente di raccontare i fatti con onestà intellettuale, senza accettare censure e meno che mai imporcele, quindi deve essere fatto sapere ai lettori, subito, con chiarezza per una questione di lealtà, credibilità e rispettto.

Va dato quindi atto al Presidente del Consiglio per aver letto una lettera riferentesi al punto 8 dell’o.d.g. e stigmatizzato il tentativo d’ingerenza, in essa contenuto, nei confronti dell’assemblea che è in grado di prendere decisioni senza “consigli” esterni.

Va dato atto al Sindaco aver, con grande educazione civica,  risposto a chi l’accusa di “aver tappato solo le buche delle strade” elencando ciò che fino ad ora la sua amministrazione in pochi mesi di vita ha realizzato (forse i 14 appartamenti assegnati non hanno alcun valore ?).

Infine ci sentiamo in dovere di nominare quell’uomo politico con la “U” maiuscola che appartiene al partito di Rc, è: Guido Guerrini.

 

Gino Dente

Direttore responsabile Ufficio Stampa Viva Sansepolcro

Annunci

One thought on “QUANDO LA VOLPE CAMBIA IL PELO MA NON IL VIZIO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...