IN RICORDO DEL 16 MARZO 1978

“Un’accozzaglia di pazzi farneticanti, con azione tanto fulminea quanto vile hanno stroncato cinque vite, nel tentativo di colpire le Istituzioni Democratiche Repubblicane della nostra nazione con il rapimento di Aldo Moro….”

Così esordivo con un mio articolo nel lontano 16 marzo 1978.

Feci ciò per ricordare quei militari barbaramente uccisi solo perché facevano parte della squadra dell’On. Moro; per ricordare il Maresciallo dei Carabinieri Leopardi e l’App.to Ricci con i quali ho avuto l’onore di vivere per due anni quando ero Sottufficiale nell’Arma dei Carabinieri presso la Stazione di Roma-Viale Libbia.

Ancora oggi il mio pensiero è a Loro rivolto, a Voi che siete stati colpevoli di avere difeso le Istituzioni libere e democratiche dell’Italia.

Unitamente a Leopardi, a Ricci accomuno gli altri sacrificati: Zizzi, Rivera, Iozzino.

Non tutti vi hanno dimenticato.

Gino Dente

Annunci

One thought on “IN RICORDO DEL 16 MARZO 1978

  1. la libertà valore supremo che, spesso, vediamo con noncuranza, come se fosse un nostro inalienabile diritto.Tralasciando il fatto che altri uomini morendo, ce l’hanno donato.
    Dovremmo essere riconoscenti e stare in silenzio.
    un caro saluto, Monia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...