OMERTA' DI STATO SU TELECOM

Da qualche giorno i giornali riportano con crescente preoccupazione le ipotesi di vendita della Telecom ad alcuni gruppi stranieri, in particolare uno americano e uno messicano.

Seguo i TG con grande imbarazzo quando trattano questo tema, visto che mai come in questo caso mi rendo conto come l’informazione italiana sia ormai condannata all’omertà di Stato, vincolata a non poter dire certe cose, a non poter colpire certi gruppi di potere.

Una condanna che, purtroppo, si estende anche a certa informazione locale che sempre più violentemente e ingiustificatamente va a scagliarsi contro la "mia" Amministrazione Comunale che certamente si fa pochi scrupoli a pestare i piedi ai cosiddetti “poteri forti”…ma questa è un’altra storia.

Tornando a Telecom è clamoroso che nessun giornale e nessun TG abbia mai fatto menzione, specialmente in questi giorni, della share action!

Di cosa sto parlando?Da alcuni mesi su molti blog italiani, compreso il mio, campeggia in alto a sinistra una fascia grigia con scritto “RIPRENDIAMOCI TELECOM”…cliccandoci sopra si può conoscere e, se si è piccoli azionisti Telecom, partecipare a un’iniziativa del tutto nuova per l’Italia. L’obiettivo è delegare una persona, nella fattispecie Beppe Grillo, a rappresentare questi azionisti nel Consiglio di Amministrazione dell’azienda.

Questa inedita iniziativa è arrivata a contare ben 20.000 adesioni! L’obiettivo è quello di far sentire nella prossima assemblea azionisti di Telecom Italia (in previsione per il 16 aprile) la voce dei piccoli azionisti nella persona di un comico giustiziere, portavoce e delegato deputato a "licenziare" il consiglio di amministrazione, attualmente presieduto da Guido Rossi.

Scrive Beppe Grillo "Di chi è la Telecom? E chi l’ha costruita anno dopo anno con le tasse se non generazioni di italiani? E allora proviamo a riprendercela. Il meccanismo è semplice. Se tutti coloro in possesso di azioni Telecom vorranno darmi la delega, mi presenterò all’ assemblea di Telecom e farò sentire la vostra voce licenziando il cda. Vale quindi la pena di tentare."

Attualmente invece, attraverso il sistema delle interconnessioni tra le aziende quotate in Borsa (di cui ho già parlato QUI) o meglio, attraverso il cosiddetto sistema delle “scatole cinesi”, Tronchetti Provera controlla Telecom possedendone solo lo 0,08%

Ma questo sui giornali e sui TG non ve lo diranno mai…

Annunci

2 thoughts on “OMERTA' DI STATO SU TELECOM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...