LETTERA A DOMENICO GAMBACCI

Trentadue anni fa alcuni anghiaresi guidati dal rag. Franco Tesserini con grande intuito e con bravura dettero il via alla Mostra mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana e palcoscenico migliore non poteva essere che Anghiari con le “botteghe” dislocate nelle splendide vie del borgo antico.

Una manifestazione che con il passare degli anni ha varcato i confini regionali, che è sempre più migliorata, che è vanto di Anghiari e degli anghiaresi, che è visitata da migliaia di turisti provenienti da tutta Italia.

Una nota però è stonata signor Presidente dell’Ente Mostra; gliela spiego.

Se uno prende l’auto e fa un giro nei dintorni, magari partendo da Sansepolcro all’altezza della località Le Forche dove campeggia un bel manifesto della Mostra purtroppo girato verso gli Appennini e non verso Anghiari, per la prima volta in tutta la sua storia quando giunge al bivio per la cittadina anghiarese, dopo il ponte sul Tevere, non vede alcun segnale indicatore della Mostra; così dicasi quando si arriva alle due rotonde per S.Fiora o all’incrocio di S.Leo o al bivio di Sorci, o nella strada che viene da Tavernelle o da quella di Caprese Michelangelo.

Va bene che ormai la Mostra è notissima, però signor Presidente questa è una dimenticanza grave, a meno che Lei non intenda con il ventilato “festival dell’artigianato”, da buon campanilista portare tutto, in un futuro prossimo, in Sansepolcro.

Penso che non ci riuscirebbe.

Gino Dente – giornalista

Annunci

11 thoughts on “LETTERA A DOMENICO GAMBACCI

  1. troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani troppi democristiani…

  2. Caro anonimo, quello che dici è tutto da dimostrare, sapremo stupirti!Se poi ti firmi c’è anche più gusto.

    Non ho visto la mostra e dunque non commento, ma Gino non criticava la mostra in sé, faceva semplicemente una riflessione sulla segnaletica, credo che abbia diritto di dire la sua come tutti no?

  3. Seeeee saprete stupirci!!!! di fatti s’è visto prima eravate i difensori della giustizia ora avete tutti ‘ngoiato il rospo! Tutti zitti!
    I vostri assessori sono anche di molto maleducati
    Il Roseto di Vallecalda

  4. Certo, viva i fatti!
    Facile criticare e basta nell’anonimato…
    Il Contratto di Quartiere ottenuto senza perdere un centesimo e senza sacrificare Santa Chiara (cosa impossibile secondo l’Ulivo) è un FATTO;
    La Mostra su Piero con un ruolo seppur piccolo comunque dignitoso per Sansepolcro rispetto al nulla degli accordi precedenti è un FATTO;
    L’interpretazione autentica del Piano Strutturale che sblocca più di 200 alloggi praticamente da subito è un FATTO;
    L’impegno concreto sull’Ospedale è un FATTO;
    Certo, c’è ancora tanto da fare, ma criticare a prescindere non serve a nulla e, se permetti, è secondo me il vero populismo.

  5. Povero mirchino, difendi l’indifendibile.
    Il Contratto di Quartiere il centrosinistra l’aveva portato in porto da solo.
    La Mostra di Piero, il tuo Sindaco ha fatto solo danni ed ancora non è riuscito ad aprire il museo per tutta la giornata. E poi dove è la festa? non c’è uno stendardo a pagarlo oro…
    L’interpretazione autentica? che comporta lo sai solo tu, ed il piano strutturale?ce lo presenti fra tre anni? o lo farà il centrosinistra direttamente?
    L’ospedale? ma ancora non ti sei reso conto che polcri passerà alla storia come il sindaco della chiusura?ma sei proprio cieco?osanna il tuo sindaco in piazza…poi vedi che succede!
    Bravo mirchino, Fatti non PUGNETTE!!!

  6. Caro anonimo, non mi spavento per le critiche, altrimenti non avrei aperto un blog…ma diciamo le cose come stanno. Il Contratto di Quartiere sì, andava in porto anche come diceva la sinistra, ma sacrificando una struttura storica della nostra Città. Oggi questo non avverrà, se ti pare poca cosa sei libero ovviamente di pensarlo, ma per me è un risultato importante.
    Se poi vogliamo dire che è tutto merito della sinistra facciamo pure…ma dire che sul Contratto è merito della sinistra, mentre sull’Ospedale è colpa nostra mi pare un po’ partigiana come posizione…o no?Il Piano poi chi è che l’ha bloccato ad uso elettorale per anni?
    La sinistra ha fatto danni per 60 anni, ora vogliamo dare la colpa al Polcri di tutto? Via, siamo seri!
    Non dico che l’Amministrazione abbia fatto bene in ogni campo, sarei presuntuoso e falso se lo facessi, ma avendo visto anche il lavoro di chi l’ha preceduta posso dire che un salto di qualità c’è stato e i risultati si vedranno, alcuni anche presto. Se poi vogliamo continuare a divertirci a scrivere commenti con battute e slogan liberi di farlo, altrimenti se fra qualche mese non sarà ancora successo nulla sarai libero di risbattermi queste parole in faccia e darmi del presuntuoso.
    Anche se anonimo ho capito chi sei e sai bene che non me ne viene niente dal difendere l’Amministrazione, non avendo nessun incarico. Se lo faccio è semplicemente perché ci credo. Il tempo saprà dire chi di noi due ha ragione. Ciao

  7. vorrei solo dire una cosa. Al di là di chi ha ragione di chi ha torto. Mi piacerebbe quando leggo sapere chi scrive. Senza nome non ha valore ciò che si dice. Sono parole al vento, solo polemica sterile. Mettere il proprio nome vuol dire non aver paura di quello che si è, senno è troppo facile. saluti. Monia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...