IL DURO BATTE LA BLOGGER

Nicholas Sarkozy è il nuovo presidente francese. L’uomo delle decisioni forti, della lotta contro la "raccaille", della limitazione dell’immigrazione…lui che è figlio di immigrati. Ironie della sorte. L’ungherese Sarkozy presidente della Francia che sceglie la linea dura.
Batte Segolene Royal, la socialista atipica. La prima candidata donna alla presidenza della Francia, capace di contendere la vittoria al leader della destra d’Oltralpe fino all’ultimo, anche grazie alla scelta del democristiano Bayrou che da bravo centrista non si è schierato da nessuna parte, ma ha suggerito chi non votare…
Non sarà donna dunque e non sarà blogger la guida della nuova Francia.
Attraverso il blog di Segolene (desir d’avenir…speranza per il domani se non traduco male) ho seguito la campagna elettorale francese e l’ho trovata molto diversa da quella italiana. Una campagna elettorale decisamente meno urlata, che solo nelle ultime battute è caduta nella tentazione dell’accusa personale e dell’ingiuria.
Ecco il testo di una delle ultime newsletter della Royal:

Contre-enquête sur l’affaire Human Bomb :
Comment Sarkozy s’est servi de la prise d’otages de la maternelle de Neuilly pour faire sa pub,
comment cette opération de promotion personnelle a failli faire tourner l’affaire au drame :

http://www.levraisarkozy.com/medias.php

le vrai Sarkozy.com
Tout ce que vous avez toujours voulu savoir sur Nicolas Sarkozy sans jamais avoir osé le demander de peur de vous prendre un coup de Kärcher (R)

Per noi italiani sarebbe stato un attacco fin troppo signorile, abituati come siamo a campagne elettorali in cui i due poli si rovesciano addosso tutto il letame possibile, salvo poi approvare all’unanimità leggi con cui si tutelano dal rischio che qualcuno indaghi pubblicamente su di loro.
E’ andata male insomma alla blogger francese che voleva fare la presidentessa…e sulla Rete è già
un gioco

Annunci

3 thoughts on “IL DURO BATTE LA BLOGGER

  1. E’ ancora troppo presto per una donna all apresidenza di una nazione. Dovrà aspettare le prossime elezioni per giocarsela veramente. Il Sarkozy è stato premiato dalla voglia di riscatto della gente. Non so se farà bene o male. Non ho seguito cosi tanto la campagna elettorale per dirlo. A prima vista mi pare uno duro, schietto, di sostanza. Dice di amare questo paese e sicuramente il suo spiccatissimo spirito nazionalistico lo aiuterà.

  2. Beh, credo che nella democrazia non ci sia mai il momento propizio, ciascuno ha il diritto a candidarsi e personalmente, pur non condividento il programma politico della Royal, sono molto entusiasta che in Francia, una donna abbia saputo tenere testa ad una politica sempre più maschilista. A me personalmente, politicamente, piace Sarkozy che si è configurato come un leader conservatore ma nello stesso tempo innovatore. La campagna elettorale,pur essendo stata movimentata, non ha ma superato la linea della decenza, e quindi, complimenti ad entrambi.
    Ps: ciao, VivaSanSepolcro sono ritornato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...