LA VERGOGNA DELLA POLITICA

(dal Fendente) Quando una società non funziona più come un insieme, quando le sue diverse parti: la politica, l’economia, il sociale, la cultura, la scuola non convergono più perché non sono più coordinate da una logica comune, si entra in una situazione grave e la società diventa ingovernabile.
Da molti anni si parla di governabilità riducendo il tutto alla questione degli strumenti per garantirla e non si è considerato abbastanza che l’ingovernabilità della nostra società è provocata soprattutto da una caduta della tensione ideale. Ridurre il tutto al pragmatismo dei propri interessi inaridisce gli individui, come accade a chi soffre d’insonnia e purtroppo è quello che accade ai nostri (così ritenuti) politici.

La tele-rissa di palazzo Madama offerta agli italiani di buon senso fa dire nei confronti di tutti i contendenti, nessuno escluso: vergogna.

In politica, facendo di tutta l’erba un fascio per non urtare la suscettibilità di alcuno è giusto dire che: in Italia è notte fonda.

L’Unione ce l’ha fatta un’altra volta (l’ultima ?) per il rotto della cuffia, ma la CdL non è da meno in fatto di creatività e tutti rimangono al loro posto con lauti stipendi mensili, mentre fuori, nella vita reale è sempre più un pianto: fra tassisti e benzinai in sciopero, pensionati, lavoro precario e musi lunghi quanto tutto lo stivale.

Gino Dente

Annunci

One thought on “LA VERGOGNA DELLA POLITICA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...