COMUNISTI COMPAGNI…DI CAPPUCCIO

La_Massoneria

Da decenni vale il divieto assoluto per i comunisti di appartenere a logge massoniche, ma se si indaga sulle origini del movimento marxista, sulla biografia di Lenin e di altri importanti gerarchi rossi si scoprono legami molto stretti con gli Illuminati di Baviera e altre logge massoniche…una serie di documenti storici e qualche foto "compromettente"

 

di Mirco Giubilei dal Fendente

 

Dalla rivista massonica italiana Hiram (numero 1° 5,1990) ricaviamo una serie di informazioni non smentite che vedrebbero il collegamento diretto tra Massoneria e Comunismo. Se così fosse anche l’ultima frontiera sarebbe abbattuta.

Abbiamo visto alcune settimane fa (saranno pubblicate sul prossimo numero della rivista nazionale West America, a cura di Laura Polverini) come alcuni rituali massonici siano derivati addirittura da usanze dei nativi americani. Ad esempio era consuetudine di alcune popolazioni dell’America precolombiana procedere a rituali funebri in cui tre corpi venivano sepolti insieme adagiando i corpi in modo da formare un triangolo, ponendo poi un grande masso al centro… Il collegamento con il simbolo massonico dell’occhio inserito al centro di un triangolo è evidente.

E’ noto inoltre, ma questo ormai non stupisce più nessuno, il diretto riferimento alla simbologia massonica del Dollaro. Nella banconota americana infatti l’occhio è rappresentato sopra una piramide, altro simbolo eminentemente massonico.

Ma questo si sapeva. Quello che molti non osavano nemmeno sospettare è che potesse esserci un collegamento tra le teorie massoniche e quelle comuniste. Tuttavia qualcuno ha scritto libri e saggi su questi collegamenti…andiamo a vedere.

 

Occorre dunque fare un passo indietro, tornare al 1786 e parlare dell’Ordine degli Illuminati di Baviera. In quell’anno la polizia tedesca scoprì l’esistenza dell’Ordine, che fu dunque costretto a uscire dalla clandestinità. Va subito detto che non stiamo parlando degli Illuminati descritti nel best seller di Dan Brown “Angeli e Demoni”, pur trattandosi anche in quel caso di una società segreta, frutto però soltanto della fervida immaginazione del romanziere.

 

Ebbene, a quanto risulta Carlo Marx nel periodo della stesura del Manifesto Comunista apparteneva alla Lega degli Uomini Giusti, un gruppo misterioso che non era altro che un succedaneo dell’Ordine degli Illuminati di Baviera.

A quanto affermano Luigi Villa e Franco Adessa “Carlo Marx: il cui vero nome era Kiessel Mordechai, fu iniziato alla "Loggia Apollo" di Colonia. Il suo "Manifesto Comunista" non è altro che la codificazione del programma e dei principii rivoluzionari che aveva stabiliti, settant’anni prima, il fondatore degli Illuminati di Baviera, Adam Weisshaupt.”

Weisshaupt per esempio sosteneva che "ogni uomo capace di trovare in se stesso la Luce Interiore… diventa eguale a Gesù, ossia Uomo-Re…". Apparentemente l’insegnamento segreto panteista che veniva impartito agli adepti asseriva che: "…tutte le religioni si fondano sull’impostura e le chimere, che tutte finiscono per rendere l’uomo debole, strisciante e superstizioso, che tutto, nel mondo, è materia e che Dio e il mondo non sono che un’unica cosa". Weishaupt ancora aggiungeva che "per raggiungere la società ideale si deve passare, per parecchie generazioni, attraverso l’esperienza della società autoritaria" (Wikipedia).

Nell’Enciclopedia ebraica si legge che Mazzini e Marx furono incaricati di preparare l’indirizzo e la costituzione della "Prima Internazionale Comunista".

 

Non solo Marx. Fu certamente esponente di spicco della Massoneria anche Giuseppe Mazzini, iniziato alla Carboneria tra il 1927 e il 1829. Nel 1864, il Grande Oriente di Palermo gli accordò il 33° grado, il massimo riconoscimento. Il 3 giugno 1868 fu proclamato "Venerabile" perpetuo, ad honorem, nella Loggia "Lincoln" di Lodi, e lo si propose per la carica di Gran Maestro. Il 24 luglio 1868 fu nominato membro onorario della Loggia "La Stella d’Italia" di Genova, e il 1°ottobre 1870, della Loggia "La Ragione", dello stesso Oriente.

Sono sempre Villa e Adessa ri riportare, a prova della grande potenza di Mazzini, alcuni passaggi di una sua lettera ad Albert Pike, Sovrano Pontefice della Massoneria Universale: «La prima Guerra Mondiale – scrive Mazzini – (dovrà servire) per consentire agli Illuminati di abbattere il potere degli zar in Russia e trasformare questo paese nella fortezza del comunismo ateo (che dovrà essere utilizzato) per distruggere altri Governi e indebolire le religioni»

La Carboneria era un’emanazione degli Illuminati di Baviera, dunque diventa interessante indagare i rapporti intercorsi tra Mazzini e Marx, visti oggi come “padri” di dottrine politiche diverse come quella repubblicano-socialista e quella comunista, ma forse non così distanti. Se leggiamo l’Enciclopedia Ebraica possiamo apprendere ad esempio che proprio Mazzini e Marx furono incaricati di preparare l’indirizzo e la costituzione della "Prima Internazionale Comunista". Il cerchio si chiude.

 

Vi sarebbe poi una prova “illustrata” dell’adesione di Marx, Lenin e vari altri gerarchi comunisti all’Ordine degli Illuminati e dunque alla Massoneria. Lorenza Veronese ha tradotto alcune pagine del “Codex Magica” e in particolare ha condotto un’inchiesta su un particolare gesto rituale massonico: il magico Segno del Maestro del Secondo Velo.

Riporto da “Disinformazione.it”: La Figura 34 riportata è ripresa direttamente dal libro “Raccolta di Rituali Massonici” di Duncan (3° edizione). L’immagine rappresenta un Massone dell’Arco Reale mentre fa il magico Segno del Maestro del Secondo Velo, che io in modo informale uso chiamare il Segno della Mano Nascosta dell’Uomo di Jahbuhlun (Jah-Baal-On). Nel libro di Duncan il candidato presenta questo segno in occasione del passaggio di alcuni ospiti di Babilonia. Il loro obiettivo: Ricostruire il Tempio di Salomone in Gerusalemme e successivamente stabilire un impero ebraico mondiale. Nel suo corso d’insegnamento sull’Antica Massoneria CC. Zain appartenente alla Fratellanza della Luce spiega che il rituale previsto da questo grado richiede una profonda conoscenza dell’astrologia. Ma, il mostrare questo segno si dice sia un’azione derivante da un passaggio delle scritture: “Il segno è fatto”, scrive Zain, “infilando la mano sul petto e tirandola fuori”.

Riportiamo dallo stesso documento queste immagini, con tanto di “spiegazione”:

 

Karl Marx, il radicale ebreo che ispirò Lenin e Trotsky con le sue teorie comuniste, era segretamente un Grande Sacerdote di Satana (vedi il libro di Richard Wurmbrand “Marx e Satana”). Qui si vede il suo ritratto ufficiale, e Marx mostra un enigmatico gesto Massonico della mano.

 

Vladimir Lenin, ebreo massone che guidò i comunisti contro lo zar di Russia, qui mostra il segreto gesto degli uomini che adorano il dio Jahbuhlun. Lenin e la sua schiera di seguaci stabilirono il Terrore Rosso, il brutale massacro di decine di migliaia di persone.  

 

I Tre “Eroi” Comunisti: che cospirarono per stabilire una dittatura Bolscevica in Russia, Sergei Kirov, Mikhail Levandovsky e Konstantin Mekhonoshin. Questi uomini furono collegati alla tortura e alla morte di centinaia di persone prima che, in cambio, Stalin si occupò di eliminarli. Levandosky al centro, mostra il suo gesto massonico a Jahbuhlun. Mekhonoshin indossa il copricapo degli Illuminati.

 


nell’altra foto quattro comandanti di un gulag…

 

Lo stesso Napoleone Bonaparte, ricorderete, è raffigurato sovente con la mano destra nascosta sotto le vesti. Alcuni hanno attribuito tale rappresentazione a una disfunzione fisica dell’imperatore francese, ma se si considera che nel suo progetto la Massoneria doveva costituire uno degli strumenti principali del suo potere qualche lecito sospetto sorge…

 

A questo punto, non può sfuggire l’aggancio del comunismo – e, quindi, anche di quello italiano! – alla Massoneria, che l’ha addirittura voluto e ideato.

Sarà un caso, ma le brigate partigiane dei comunisti erano dedicate a Giuseppe Garibaldi, di cui ricorre in questi giorni il secondo centenario dalla nascita. Ebbene, Giuseppe Garibaldi fu per ben tre volte Gran Maestro della Massoneria…

Annunci

4 thoughts on “COMUNISTI COMPAGNI…DI CAPPUCCIO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...