NON E’ CRISI, SE PARLIAMO DEI PROBLEMI VERI!

Il Sindaco Franco Polcri, con decisione del tutto unilaterale, ha annunciato un rimpasto delle deleghe in seno alla Giunta Comunale di Sansepolcro, trasmettendo alla città un senso di profondo disagio e di evidente crisi all’interno dell’Amministrazione Comunale.

A poco più di due anni dall’insediamento a Palazzo delle Laudi, e a due anni dalla fine della legislatura, questo atto certifica infatti una ammissione di inconcludenza da parte della Giunta che Viva Sansepolcro non condivide e del quale, non intende assumersi responsabilità in alcun modo.

Viva Sansepolcro ritiene che, questo atto, oltre ad una sostanziale sconfessione dell’operato dell’assessore Mancini e con esso un attacco durissimo al ruolo e all’immagine pubblica dell’intera Lista Civica, rallenti ulteriormente il lavoro dell’Amministrazione  vanificando ogni sforzo per il raggiungimento degli impegni presi con i cittadini, palesando indiscutibilmente la volontà a scaricare sull’assessore medesimo e sulla Lista le inadeguatezze di alcuni assessori, l‘inefficacia del loro operare e l’inevitabile conflittualità, fortemente avvertita anche all’esterno.

Stupisce non solo l’incapacità di guidare un progetto politico, ma l’assenza di efficacia politica nelle azioni e nei comportamenti che determinano l’immagine trasmessa all’esterno, troppo spesso sbiadita o peggio, come in questi giorni, fortemente negativa.

La città che ha atteso il cambiamento e dal cambiamento si aspettava tanto, è fortemente delusa e lo si avverte ovunque. E’ una percezione diffusa e tanto più amara per chi ha sostenuto questa amministrazione.  

E’ necessario, alla luce di quanto detto e scritto, un chiarimento politico serio ed autorevole prima di capire, se e come, proseguire il cammino in questa maggioranza e in questa Amministrazione.

Già da tempo Viva Sansepolcro chiede con forza, a tutta la maggioranza, la necessità di una seria analisi delle tante problematiche sulle quali i cittadini attendono ancora risposte concrete. La verifica dello stato di attuazione del programma è stata finora sempre rifiutata, proponendo invece un rimpasto di deleghe che ha come unico risultato quello di ingessare definitivamente ogni azione amministrativa.

Ciò che è mancata, in questa fase, è soprattutto una visione complessiva e lungimirante, un atteggiamento programmatico e concreto. E’ inutile cambiare le pedine se non c’è una strategia da seguire e se gli obiettivi finali non sono chiari.

La Lista civica pretende dunque, un confronto serrato sui problemi veri della Città. Pretendiamo di verificare con il resto della maggioranza quali sono le soluzioni condivise almeno sui temi più delicati. Senza una visione complessiva e senza obiettivi chiari non staremo certo a scaldare le poltrone un minuto di più.

Collante essenziale nella politica, come nella vita, è il rispetto della dignità dell’individuo, e di tutti coloro con i quali s’intende perseguire un cammino. Ciò presuppone: chiarezza nei rapporti interpersonali, riconoscimento del lavoro svolto e della pari dignità. Quanto è avvenuto e sta avvenendo in questi giorni non rispetta nessuno di questi principi.

Viva Sansepolcro è stata l’ispiratrice e il motore trainante del processo di rinnovamento della Città, per il quale ciascun componente ha lottato, spendendovi faccia e nome. Non può permettersi di vedersi umiliata né sul piano politico e tanto meno in quello umano. Ogni approvazione del percorso futuro non può prescindere dalla sua accettazione incondizionata quale parte fondamentale di questa coalizione, riscoprendo le ragioni dello stare insieme.

Viva Sansepolcro si augura che, nella maggioranza e in chi ha il compito di garantire l’operatività e l’autorevolezza di questa Amministrazione prevalga il buon senso e si possa ricomporre l’unità e lo spirito di gruppo, fattori indispensabili per completare positivamente il percorso amministrativo, diversamente la Lista civica non potrà che trarne amare conclusioni.

Lista Civica "Viva Sansepolcro"
Sansepolcro, 19 ottobre 2008

Annunci

5 thoughts on “NON E’ CRISI, SE PARLIAMO DEI PROBLEMI VERI!

  1. Stupisce non solo l’incapacità di guidare un progetto politico, ma l’assenza di efficacia politica nelle azioni e nei comportamenti che determinano l’immagine trasmessa all’esterno, troppo spesso sbiadita o peggio, come in questi giorni, fortemente negativa.

    il sindaco l’avrà capito questo passaggio…

  2. Il documento è firmato Lista Civica…
    Ma Foni e Polcri?
    Non fanno più parte del progetto?

    Scusate la provocazione, ma mi sembra dovuta!

    un abbraccio…

  3. Foni e Polcri fanno certamente parte del progetto. E’ altrettanto certo che serve un chiarimento dopo la mossa del sindaco, che riteniamo errata. La lista ha espresso con forza un pensiero condiviso dalla stragrande maggioranza -per non dire la quasi totalità– dei suoi aderenti. In politica credo sia anche positivo confrontarsi quando le idee sono diverse. Usare toni forti non è necessariamente sinonimo di crisi, ma solo di dibattito. Ciao Riccardo!

  4. io personalmente, mi allineo alla vostra versione dei fatti, non conosco nel merito le cause che hanno portato a questa mini-crisi, certo è che l’immagine dell’intera giunta si è sporcata.

    c’è anche da dire a vostro vantaggio che ancora tutto non è perduto, avete ancora tanto lavoro da svolgere e numerose occasioni per rifarfi….

    poi l’elettore con il passare del tempo si dimenticherà di queste piccole magagne …..altrimenti non si spiegherebbe la vittoria ripetuta per 50 anni delle amministrazione rosse che oggettivamente hanno fatto sch…o

  5. Ben venga il dibattito,
    ma visto il ruolo che ricopre, il sindaco, dovrebbe essere l’esponente principale della lista civica, incarnando il simbolo di un cambiamento radicale del modo di far politica.
    Procedendo così si dimostra invece sprovveduto, spudoratamente opportunista, incoerente e pure astioso, cosa per me non nuova visto il comportamento spesso tenuto in consiglio comunale.

    Prima si discute, poi si agisce… questa è partecipazione e condivisione!
    Questo è il mio modesto pensiero.

    Capisco che dobbiate tentare almeno di ricucire questa spaccatura, ma il comportamento del sindaco non lo ritengo affatto giustificabile.

    Ancora un abbraccio, in attesa di una politica veramente nuova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...